Instagram e la ‘democrazia’ dei link per tutti

Photo by Souvik Banerjee on Unsplash

Termina l’era dello Swipe Up riconosciuto solo agli account con più di 10mila followers. Inizia, anzi è già iniziata, l’era dell’adesivo “Link” per tutti gli account. Diremmo anche… finalmente!

Novità in casa Instagram. O Meta. Insomma, in casa Zuck. Termina l’era dello Swipe Up odiatissimo da molti e amatissimo da alcuni ovvero quegli account verificati o con più di 10mila followers che potevano linkare direttamente nelle Stories il proprio sito Internet o un video IgTV. Dal 30 agosto scorso, Instagram ha sostituito questa funzione con un sticker Link da aggiungere alla propria IgStory da cui rimandare ad un sito Internet, ad un post, ad un video. A quello che più interessa.

Democrazia per tutte e tutti

Una novità da non poco conto che rende la funzione Stories davvero democratica. Chi si occupa di Social Media Management come la nostra Claudia ci spiegherà quanto le Stories e le loro funzioni interattive (che trovate negli Stickers) dal sondaggio, al quiz, alla risposta, al nuovissimo “Tocca a te” aumentano il nostro engagement, ovvero la nostra capacità attrattiva, di attaccamento ai contenuti. Vale a dire, i nostri followers saranno più attenti, interagiranno con noi, ci seguiranno di più.

Ora, la maggior parte di noi ha un profilo personale su Ig. Condividiamo foto, pensieri, viaggi, l’inizio di un amore, la fine di un amore, i nostri accadimenti belli e brutti. Che il nostro racconto raggiunga qualche persona in più può farci piacere ma se non facciamo del marketing sui nostri contenuti, non è di rilevanza fondamentale. La cosa cambia, ovviamente, se con quei contenuti ci guadagniamo il pane.

Abbiamo detto più volte che un’azienda (dalla mega che produce smartphone alla micro come il fornaio sotto casa) non può prescindere dalla sua identità digitale, la sua presenza sui Social, il suo proporsi al cliente. Un account Instagram deve averlo. Ammettiamo che oltre all’account Instagram, tale azienda abbia anche un e-shop sul proprio sito Internet; inserire il link di tale sito sulla propria Storia Instagram che può, potenzialmente, raggiungere migliaia di persone in ogni parte del mondo, diventa di importanza fondamentale. Ma cambia ancora di più nella democrazia dell’offerta.

Personalmente è una parola che ho sempre amato. Democrazia. Dēmokratía. Nata nell’Antica Grecia con un fine nobilissimo, giunta fino ai giorni nostri con declinazioni, ahimé, sempre più bistrattate. La democrazia dei contenuti arriva anche su Instagram. Tutto sta nella capacità di utilizzare i Social o nella capacità di riconoscere di non saperli usare e per questo affidarsi ad un/a professionista. E questo vale per tutte le aziende. Un grande casa editrice ha, presumibilmente, più di diecimila followers; una piccola casa indipendente faticherà ad arrivare allo stesso numero di utenti ma magari ha un’offerta di letture più interessanti.
La differenza fra lo Swipe Up e lo Sticker Link, esteso a tutti gli account indipendentemente dai followers, è tutta qui. 

N.B. Ci preme una doverosa precisazione, soprattutto visto il periodo che stiamo vivendo. Attenzione quando vi imbattete in un link che pretende di essere di informazione. Un conto è imbattersi in una testata poco conosciuta ma verificata che ci propone, ad es., un reportage approfondito e supportato dai fatti su vaccini, malattia, contagio ecc. Un conto è imbattersi in una “testata” non verificata che pretende di spiegarci una qualsiasi tematica senza il benedettissimo supporto dei fatti. Ma da questo, siamo sicuri, voi lettrici e lettori Noirsers.net abbiate l’unico vaccino che renda davvero immuni: la capacità di debunking. Per un ripasso: Quando La Bufala NON È DOP (Di Fake News E Altre Falsità)

Francesca Magurno

Detta FraMagu, giornalista di professione, narratrice per vocazione, ideatrice di LiberEspressioniDidee e Co-Founder di Noiser.net. Dopo un proficuo stage a Controradio ha iniziato a lavorare per l’inossidabile Radio CORA dove ha affinato la sua spiccata parlantina e la sua professionalità. Disperata. Intellettuale. Ubriacona. Ininfluencer. Ama la vita, la musica, i libri, il mare e il caffè. Un giorno racconterà il mondo, girandolo con diario di bordo e vecchia macchina fotografica. Per il momento si accontenta di raccontare… (a vanvera).

Non perderti gli articoli correlati

Iscriviti alla nostra newsletter periodica per
ricevere i nostri aggiornamenti via mail!