RIPARTO DA CASA con i Buoni della solidarietà

L’Unione Europea approverà o non approverà i c.d. coronabond? Non lo sappiamo! Sappiamo però che un gruppo di aziende non si è data per vinta e ha messo in campo i c.d. Bond della Solidarietà.

Un gruppo di manager del marketing digitale, guidati dal Ceo di Velvet Media, Bassel Bakdounes, ha dato vita alla startup Riparto da Casa, un sito dove le aziende offrono servizi che i consumatori possono acquistare a prezzi scontati, per utilizzarli a emergenza finita. «Pensavamo di aiutare il commercio intorno a Treviso — spiega Bassel Bakdounes a Repubblica — invece abbiamo ricevuto centinaia di richieste da tutta Italia».

Il modello cui si sono ispirati i creatori della start up è quello dello sconto solidale: le aziende offrono le loro proposte, dai servizi ai prodotti; gli acquirenti comprano a prezzi scontati quello che potranno utilizzare una volta fuori dalla quarantena e una volta finita l’emergenza in tutta Italia. Questa modalità di acquisto offre vantaggi sia a chi vende sia a chi compra. Le aziende possono continuare a coprire i costi (affitto, stipendi, ecc.) mentre l’utilizzatore finale può acquistare servizi a prezzi scontati.

Ma vediamo cosa possiamo acquistare dal portale www.ripartodacasa.it
Scorrendo la pagine delle “Offerte” troviamo sconti per un servizio fotografico matrimoniale o per la personalizzazione di un capo di abbigliamento; si possono acquistare piatti gourmet, cene, vacanze, tour, birre artigianali; voucher per massaggi, sessioni di esercizio con personal trainer, abbonamenti scontatissimi per la palestra. Ma attenzione le offerte non si limitano a beni “materiali”, c’è chi offre la sua consulenza per il Curriculum Vitae o per il marketing; chi dà lezioni di Excel; anche psicoterapeuti e counselor si sono uniti alla piattaforma per fornire i loro servizi. Insomma spulciando le offerte si trova davvero di tutto.

Chi vuole proporsi per offrire un servizio può farlo semplicemente e gratuitamente ribadisce il CEO di Velvet Media: “Tutti possono iniziare a vendere online con noi. E lo possono fare subito e del tutto gratuitamente”. La registrazione al portale è libera sia per i consumatori che per le imprese e non sono previste spese per la gestione e la promozione delle offerte, almeno fino alla fine dell’emergenza. La data di scadenza, prevista per il 3 aprile scorso, è stata aggiornata al 12 dello stesso mese in linea con la proroga delle restrizioni e della chiusura delle attività. Poi? Poi si vedrà.

In un momento delicato come quello che stiamo vivendo, molti di noi si trovano in svantaggio economico. Il Governo sta già lavorando ad una strategia per riaprire, a scaglioni, le attività produttive. Quello che possiamo fare noi (oltre a non ammassarci appena usciremo di casa perché altrimenti ritorniamo tutti dentro) è pensare al futuro, a quando l’emergenza sarà finita. Anche chi in questo momento sta vivendo male. È di aiuto pensare a quello che ricominceremo a fare, ad esempio possiamo pensare al nostro prossimo viaggio, magari troveremo il tempo e il coraggio (e col tempo anche i soldi) di visitare proprio quel posto che abbiamo sempre sognato di visitare.

E voi cosa farete appena l’emergenza sarà finita? Scrivetecelo nei commenti o taggateci sui nostri profili social.
E come sempre, #FollowTheNoise 💜

Francesca Magurno

Detta FraMagu, giornalista di professione, narratrice per vocazione, ideatrice di LiberEspressioniDidee e Co-Founder di Noiser.net. Dopo un proficuo stage a Controradio ha iniziato a lavorare per l’inossidabile Radio CORA dove ha affinato la sua spiccata parlantina e la sua professionalità. Disperata. Intellettuale. Ubriacona. Ininfluencer. Ama la vita, la musica, i libri, il mare e il caffè. Un giorno racconterà il mondo, girandolo con diario di bordo e vecchia macchina fotografica. Per il momento si accontenta di raccontare… (a vanvera).

Non perderti gli articoli correlati

Iscriviti alla nostra newsletter periodica per
ricevere i nostri aggiornamenti via mail!